Conoscere

Conformemente alle misure adottate dal governo il 28 ottobre2020, relative alla lotta contro la propagazione del virus COVID-19, ed in seguito alla decisione del governo della chiusura di tutti i luoghi aperti al pubblico non essenziali alla vita del paese, siamo spiacenti di informarvi che il Palazzo dei Papi, il ponte Saint Bénezet,e l’ufficio del turismo e di villeneuve lez Avignon resteranno chiusi fino a nuovo ordine.
Testimone di primo piano della storia di Avignone, il ponte Saint Bénezet risalirebbe al XII secolo. Fu più volte danneggiato e ricostruito in seguito a guerre ed esondazioni del Rodano. I lavori di ricostruzione furono ultimati nel XVII secolo.

Il ponte di Avignone è uno dei monumenti più noti al mondo senz’altro per via della celebre canzoncina cantata dai bambini di ogni paese. Anche se questo ponte gode di grande notorietà, la sua storia è poco conosciuta.

Oggi, restano solo quattro arcate delle 22 iniziali.
Cosa è accaduto? Quali sono gli eventi che ne hanno causato la demolizione?
Anche il vero nome del ponte, Saint-Bénezet, è poco noto. Chi era questo santo e quale era il suo legame con il ponte?

Il Ponte di Avignone accoglie oggi 400.000 visitatori all’anno.  E’ iscritto nel patrimonio mondiale dell’UNESCO.